Home | Eventi | Download | Link | Info
STAGIONE ESTIVA INIZIATA

abbigliamento, calzature e accessori
delle migliori marche

 
Prodotti
 
Promozioni Calciobalilla Fitness Tennis Tennis Tavolo
 

Consigli
 
Sci Club Scarpe Allenamento per Maratona Alimentazione » Dimagrire correndo » Energia » L'acqua » Le proteine » Le barrette » Peso ideale » Dieta dello sportivo » Cibi freddi » Il gelato » Gli zuccheri » Aerobico-anaerobico » Perdere peso » Il carburante » Cibi leggeri » I grassi » Gli integratori » Corsa e bilancia Running
 
 
Alimentazione > Perdere peso

Dimagrire è importante per fare sport meglio

di Lorenzo Somenzini

Più magri per fare sport meglio

Pesare 4 - 5 chili di troppo è come portarsi addosso un'inutile zavorra. L'organismo si comporta di conseguenza. Dimagrire dunque, se si è in sovrappeso e si vuole correre, è importante anche per la salute. Ma non si devono seguire diete inadeguate, troppo povere di calorie o sbilanciate perché al calo di peso si potrebbe accompagnare una indesiderata perdita di tessuto muscolare. Meglio una strategia che consenta di perdere solo il grasso e mantenere così tutta l'efficienza.

Quello che si deve sapere

 

  • L'attività fisica razionale può aiutare a dimagrire.
  • Il peso perso correndo è per la quasi totalità momentaneo e i cali ottenuti durante un allenamento non si sommano a quelli dei successivi.
  • La diminuzione dopo una seduta intensa è rappresentata da diverse componenti: il glicogeno (una specie di amido di riserva dei muscoli e del fegato che viene utilizzato durante l'attività fisica per produrre energia), il sudore e il grasso.
  • La perdita di sudore può essere anche di qualche chilo, quella di glicogeno di qualche etto e quella di grasso di pochi grammi (la formula di Enrico Arcelli: kg di peso X km percorsi : 20 = grammi di grasso bruciati).
  • L'acqua e i sali che si perdono con il sudore e il glicogeno ritornano in bilancio dopo poche ore attraverso l'assunzione dei cibi e delle bevande.
  • Il vero dimagrimento è costituito solo dal calo di grasso che è minimo, ma si mantiene nel tempo. È un processo lento di pochi etti alla settimana.
  • Una dieta poco razionale può dare senso di debolezza, perdita di tono dei muscoli e una sensibile diminuzione dell'efficienza generale perché insieme al tessuto adiposo se ne va anche una certa quantità di tessuto muscolare. È fondamentale invece che il calo di peso non avvenga a spese dei muscoli per cui è indispensabile seguire diete razionali ed efficaci.

Quello che si deve fare

 

  • Evitare diete punitive che fanno perdere 5 chili in 10 giorni, che richiedono troppi sacrifici, che sono basate sui pasti saltati: non fanno bene e non fanno mantenere il calo di peso raggiunto.
  • Ridurre i grassi usati per condire e quelli nascosti nei cibi.
  • Evitare le tentazioni eliminando le scorte di dolci o altri cibi di cui si è golosi da casa.
  • Sostituire i cibi con molti grassi con i corrispondenti più magri (latte intero con latte magro, carni rosse con quelle bianche, maionese con altre salse tipo ketchup, olio con aceto, limone e altri aromi vegetali).
  • Ridurre, ma non eliminare il consumo di pasta, riso, pane, patate (un panino al posto di due).
  • Eliminare il saccarosio (zucchero comune) e i cibi che ne sono ricchi. Determinano un aumento della glicemia e del tasso di insulina nel sangue . Gli adipociti diventano più ricettivi, cioè si possono riempire più facilmente di grasso aumentando ulteriormente il loro contenuto. Le scorte di grasso si notano all'esterno (fianchi, cosce, pancia). Meglio il fruttosio che non ha questo inconveniente.
  • Consumare cibi ricchi di fibre (cereali integrali, frutta e verdura) aumentano il senso di sazietà e velocizzano il transito degli alimenti attraverso l'intestino regolarizzandone la funzionalità.
  • Consumare proteine di alto valore biologico (di origine animale) in quantità pari a un grammo per chilo di peso corporeo (circa 70 grammi per una persona di 70 chili): permettono di dimagrire in efficienza, senza perdere tessuto muscolare.
  • Eliminare le bevande alcoliche e limitare quelle troppo ricche di zuccheri (cole e aranciate).
  • Evitare di rimanere troppe ore senza mangiare introducendo spuntini a base di frutta a metà mattina e nel pomeriggio: si arriva a tavola con meno appetito e non ci si rimpinza.
  • Fare una prima colazione sostanziosa e alleggerire il pasto di mezzogiorno.
 
 
 
 

BENVENUTI SPORT s.r.l. - www.benvenutisport.it - e-mail: info@benvenutisport.it  -  P.iva 02281670360

SEDE:  Viale  Gramsci,  241/c  -  41037  Mirandola  (MO) -  tel e fax 0535.610717 GPS +44° 53' 28.13", +11° 4' 58.90"

 
Powered by millenniumstudio.com