Home | Eventi | Download | Link | Info
STAGIONE ESTIVA INIZIATA

abbigliamento, calzature e accessori
delle migliori marche

 
Prodotti
 
Promozioni Calciobalilla Fitness Tennis Tennis Tavolo
 

Consigli
 
Sci Club Scarpe Allenamento per Maratona Alimentazione Running » Scelta delle scarpe » Aerobico e anaerobico » Corsa in discesa » Stretching » Dimagrire correndo » Maratona » Pregiudizi » Apotenza aerobica » Rischi da running » Test gara » Cardiofre quenzimetro » Trenta regole per cominciare » Venti minuti di corsa » Infortuni donne » La corsa e la bilancia » Sport in alternativa alla corsa
 
 
Running > Sport in alternativa alla corsa

Quali discipline alternative vanno bene al runner

Altri sport sì e no 

di Sergio Migliorini

Il podista che voglia cimentarsi anche in altri sport deve saper scegliere fra attività che giovano ai corridori e altre che invece sono controindicate. Il podista ha molte energie, è instancabile faticatore e sopporta chilometri su chilometri in ogni condizione climatica, ha un'elevata potenza aerobica e un basso peso: in teoria può affrontare qualsiasi attività sportiva. D'altra parte è caratterizzato da scarsa destrezza. A partire dai 15-16 anni abbandona le altre discipline per dedicarsi esclusivamente alla corsa. La specializzazione eccessiva limita le sue qualità motorie. Solo in occasione delle campestri o della corsa in montagna fa lavorare i muscoli con tensioni diverse dalle solite e con variazioni degli angoli di apertura delle articolazioni di anca, ginocchio e caviglia. Ma si tratta di situazioni limite. I cambi di direzione nella corsa di resistenza sono inesistenti. Raramente, infine, i podisti effettuano scatti violenti su brevi distanze (20-30 metri) o balzi verso l'alto. La mancanza d'abitudine a questi gesti può causare gravi infortuni, dalle lesioni muscolari sino alle rotture muscolari o tendinee.

Sport sì

  • Aerobica Offre l'occasione per effettuare gli esercizi di stretching e mobilità articolare solitamente non fatti.
  • Windsurf Si deve essere prudenti se si soffre di lombalgie. Non va dimenticato che la bassa percentuale di tessuto adiposo dei podisti non permette lunghe permenenze in acqua.
  • Trekking Un'unica precauzione: usare i bastoncini da trekking per ridurre i traumi al ginocchio in discesa.
  • Nuoto Non causa traumi e se praticato con costanza permette di scaricare le fatiche accumulate in lunghi allenamenti. Da praticare con costanza eseguendo sempre molto stretching del quadricipite.
  • Ciclismo Se il corridore pedala con una tecnica adeguata e usando i rapporti adatti al terreno e all'andatura, il miglioramento del tono-trofismo muscolare è evidente. Ridurre il sovraccarico e i traumatismi della corsa praticando una disciplina in scarico è fondamentale per evitare infortuni inevitabili in chi pratica la corsa da anni e anni. Alcuni allenamenti di fondo lungo possono essere sostituiti con una seduta di bicicletta di almeno due ore. La mountain bike è la bicicletta ideale per chi non pedala abitualmente.
  • Basket I contrasti nel basket non sono così rischiosi come nel calcio.

Gli sport no e quelli con riserva

  • Calcio La mancanza di destrezza, tecnica e abitudine a scatti e cambiamenti di direzione sono molto pericolosi per l'apparato locomotore del corridore. Da evitare anche la partitella sulla sabbia: la mancanza della tutela della scarpa sul piede può facilitare gli infortuni.
  • Tennis Se si gioca abitualmente non ci sono problemi. Serve molta prudenza invece se non lo si è mai giocato e se si soffre di patologie a carico del tricipite surale e del tendine di Acille.
  • Pallavolo Meno traumatica del calcio e priva del contatto con l'avversario può però creare inutili traumatismi sul ginocchio e il tendine rotuleo se non si ha l'abitudine a giocare. Sono da evitare le partite sulla spiaggia a piedi nudi. Chi gioca abitualmente e ha il tempo per allenarsi può divertirsi senza problemi.
 
 
 
 

BENVENUTI SPORT s.r.l. - www.benvenutisport.it - e-mail: info@benvenutisport.it  -  P.iva 02281670360

SEDE:  Viale  Gramsci,  241/c  -  41037  Mirandola  (MO) -  tel e fax 0535.610717 GPS +44° 53' 28.13", +11° 4' 58.90"

 
Powered by millenniumstudio.com